Il sito utilizza cookie propri e di terze parti per fini statistici e per fornire ulteriori servizi. Proseguendo se ne accetta l'utilizzo.
E’ possibile modificare le opzioni di utilizzo anche tramite le impostazioni del browser. Maggiori informazioni.
SCEGLI UNO DEI NOSTRI SERVIZI

BAIL-IN


Dal 1° gennaio 2016, i costi per salvare una banca in crisi non ricadono più sui contribuenti, ma sugli azionisti e i risparmiatori della banca stessa.

Lo stabilisce la nuova normativa europea sulla gestione delle crisi bancarie per evitare che gli effetti del dissesto si propaghino sui bilanci degli Stati.

Il cliente può valutare la solidità della banca controllando un indicatore denominato CET1 ratio.

Più alto è questo valore percentuale più la banca è solida.



Per saperne di più Visita il sito Banca d'Italia >>>